Lezione di Submission Grappling per praticanti con più di 40 anni

Aggiornato il: 3 nov 2020

I parliamoci chiaro gli sport di lotta come il Submission Grappling non è popolato da giovani, le gare classificano gli adult, dai 18 ai 30 anni, i master 1 fino a 35 anni, master 2 fino a 40 anni e così via fino a master 6 oltre 50 anni. Anche nelle accademie più grandi gli Adult sono una minoranza rispetto ai Master. Per questo abbiamo pensato a un corso specifico per i Master, praticanti over 40 anni, che risponda ad alcune esigenze specifiche dell'età più matura, sia fisiche che di concentrazione.

Submission Grappling a 50 anni con il sorriso

La parte tecnica e la struttura della lezione saranno identiche a quella dei più giovani, ma darò meno enfasi sul condizionamento fisico, quindi niente flessioni, burpees, squat, e circuiti vari. Invece sarò inflessibile sui movimenti propedeutici, cadute e drills di tecniche acquisite.

Perché? Bene, prima di tutto per evitare lesioni. 

Un riscaldamento che mette in movimento il corpo nei movimenti specifici gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione di possibili lesioni. Poiché un infortunio guarisce più lentamente quando una persona invecchia, questo è da tenere sempre presente. Inoltre, un buon riscaldamento compensa l’infiammazione dell’attività perché i muscoli non sono scioccati dallo sforzo fisico immediato.  Ultimo ma non meno importante, il riscaldamento aiuta a mantenersi flessibili. Fare Submission Grappling quando si è Master significa gestire i fattori di rischio per potersi allenare costantemente.

Mi aspetto che così facendo gli allievi arrivino ancora concentrati alla parte di spiegazione e messa in pratica della nuova tecnica.

Ogni energia va impegnata nel miglioramento del movimento e della tecnica. Nell’età più adulta la conoscenza della tecnica è ciò che fa la differenza quando un praticante Master incontra un giovane praticante, per questo le tecniche saranno approfondite con lunghe sessioni di pratica, in cui la tecnica sarà scomposta in movimenti basilari e approfonditi uno per uno. L’obiettivo è fornire ai praticanti un solido bagaglio di tecniche per poi affrontare il tema della impiego di tali tecniche in vari scenari competitivi. Approfondita a dovere la nuova tecnica di passa alla fase di sparring, questa è la fase che caratterizza le lezioni di Grappling e ne fa un’ottimo allenamento per la difesa personale, infatti in questa fase i praticanti si scontrano in veri e propri combattimenti, supervisionati dall’insegnanti, con il fine di mettere in pratica le tecniche acquisite in un contesto realistico. Le lotte avranno durata variabile dai 4 ai 6 minuti con 2 minuti di riposo tra una lotta e l’altra. Questo per far acquisire agli allievi una gestione della lotta non basata su tempi fissi, il recupero di 2 minuti permetterà agli allievi di essere concentrati in ogni lotta.


Con il mio corso Master avere 50 anni non è più una valida scusa per non avvicinarsi a uno sport da combattimento come il Braziliano Jiu Jitsu o il Submission Grappling, avanti entra nel Club.



53 visualizzazioni0 commenti

Via Melegnano Settimo Milanese.  

CombatClubMilano.it è il sito informativo delle attività inerenti gli sport da combattimento in essere presso www.urbanclubmilano.it

Normativa Privacy

Normativa Cookie