Consigli e buone abitudini per i Grappler Maturi e chi gli sta intorno.

Parliamo di jiu jitsu per persone "mature". Dico "persona matura", perché definirci “vecchi" è un po' antiquato. Tutti affrontiamo l’avanzare del tempo allo stesso modo, quindi chiamiamolo jiu jitsu per "persona mature" per intenderci e concentriamoci sulle gioie e sui dolori che essere un grappler maturo comportano.



Chi è esattamente un grappler maturo? A che età qualcuno entra ufficialmente a far parte dei ranghi dei grappler maturii? Questo è sicuramente qualcosa che può essere discusso, ma per il bene di questo articolo, diciamo che una volta che rompi l'età di 35 anni e inizi a inclinarti lentamente verso i 40 e oltre, ora sei nel regno dei grappler maturi. Una volta che abbiamo capito se siamo i grappler più maturi sul tatami o se abbiamo grappler maturi in mezzo a noi, dobbiamo chiederci, cosa possiamo imparare da loro? Hanno lezioni che possono insegnarci?


Scopriamo cosa possiamo apprendere da queste persone, o se siamo queste persone, come possiamo pratiche il nostro gioco per ottenere di più dal nostro allenamento e per ispirare i giovani a seguire le nostre orme e diventare in futuro ottimi grappler maturi, perché alla fine della giornata, non è l'obiettivo di tutti?


Ho iniziato ad allenarmi nel Jiu Jitsu all'età di 38 anni e sono 11° anno di formazione, non posso davvero parlare di come sia lottare nel fiore degli anni. Non so come sia avere un serbatoio di benzina infinito o essere in grado di fare rolling infiniti. Non ho alcun ricordo di essere stato fuori tutta la notte a festeggiare e andare a Jiu Jitsu e fare una bella sessione.


Vedere come appena esageravo con il cibo pensate o gli alcolici subito questo si ripercuotesse sulle mie capacità nel jiu jitsu è stato illuminante riguardo al nesso diretto tra quello che mangiamo e le capacità che poi siamo in grado di esprimere. Posso onestamente dire che ripulire la dieta e perdere un po' di peso è la migliore tecnica di bjj che abbia mai imparato.

Ci sono un certo numero di cose che possono essere apprese dai grappler maturi, che avrai sicuramente nella tua accademia. E se sei tu il grappler maturo, chiediti se incarni i principi della mentalità “Old Man JiuJitsu”, in inglese suona meglio che il Jiu Jitsu dell’uomo maturo.

L’OLD MAN JIU JITSU INSEGNA LA PAZIENZA

Il Grappler maturo ama un ritmo più lento. Un principio fondamentale del BJJ è

finché puoi difenderti, non stai perdendo

questo non deve essere confuso con lo stallo.


L'esperto grappler maturo lavora sempre, solo che lavora in termini di millimetri. Il grappler più giovane potrebbe cadere preda dell'idea che il grappler maturo non stia facendo nulla, quando in realtà, i fianchi stanno girando leggermente, le prese si stanno stringendo, insieme a molti cambiamenti quasi impercettibili.


Il Grappler maturo sa che è più importante prendersi il proprio tempo e assicurarsi che una tecnica venga eseguita bene. Il grappler maturo compensa la differenza di atletismo rispetto al grappler più giovane, con la certezza che ciò che sta usando funzionerà. Non stanno cercando di essere eleganti. Stanno cercando di portare a termine il lavoro e sono disposti ad aspettare.

L’OLD MAN JIU JITSU INSEGNA LA PERSISTENZA

Il mondo dei grappler maturi cinture nere di livello mondiale offre loro molte opportunità per allenarsi, possiedono scuole, viaggiano per insegnare ai seminari, trascorrono molto tempo sul tatami ad insegnare e ad allenarsi per le proprie competizioni, il tutto mentre si destreggiano tra le lotte della vita reale.


Il praticante, maturo, di jiu jitsu medio è un hobbista che si allena 2-3 volte a settimana, molto probabilmente ha un lavoro, famiglia o altre responsabilità che competono con la sua formazione BJJ.


Il Jiu Jitsu ha un modo per insegnarci tutta la gioia e la frustrazione della persistenza costante se ci alleniamo abbastanza a lungo. Prendi tutte le responsabilità che una persona matura ha, aggiungi i problemi fisici che si possono incontrare, questo continuo stop and go può essere molto frustrante. molto frustante.

Ora però pensa come questo persistere e superare le sfide può influenzare il gioco e l'approccio del grappler maturo.


Spesso il grappler maturo di specializza in alcune tecniche che vanno a disegnare il loro piano di gioco.

Prendendo spunto da questi atleti “specializzati” io stesso ho intrapreso un personale percorso con le leve alle gambe del grappling che è durato anni, non importava chi incontrassi, peso, età o cintura la mia prima finalizzazione doveva essere un leva alle gambe, così dal studiare le finalizzazioni sono passato a studiare le guardie da cui era più facile tirarle, da lì sono passato agli ingressi per quelle guardie, poi ho alternato guardie diverse per non essere prevedibile, e così ho fatto anche con le finalizzazioni, potrei andare avanti per un intero libro, ma credo di aver reso l’idea.


Questo “metodo di allenamento” che porto nelle mie classi, ha reso il mio gioco strategico.

Cerco di trasmettere a tutti i miei allievi l’importanza di darsi dei goal prima di iniziare a lottare, usare un tipo di passaggio o un tipo di guardia, o finalizzare solo da una posizione e da una finalizzazione scelte prima della lotta.


L'OLD MAN JIU JITSU INSEGNA A PROTEGGERSI

Sia che il grappler maturo abbia iniziato anni fa, quando era molto più giovane, sia che sia arrivato al BJJ più tardi nella vita, quando varcheremo la soglia dai vent'anni ai trent'anni e oltre, dovremo tutti fare i conti con i cambiamenti dei nostri corpi.


I nostri corpi diventano meno resistenti e indulgenti. Le sessioni di allenamento duro ci stancheranno in modo impressionante. Quelle stesse sessioni richiederanno periodi di recupero più lunghi in cui riprendersi. Il dolore muscolare e articolare è qualcosa che la maggior parte degli oltre 30 atleti affronta ogni giorno. Aspetti della nostra vita a cui non dovevamo davvero pensare diventano parte della formula per tenerci sul tatami.

Cose come i nostri schemi di sonno e la nostra alimentazione iniziano a diventare sempre più importanti.


In passato, potremmo essere in grado di sopravvivere a poche ore di sonno e una dieta piena, diciamo solo, di cibo spazzatura o fast food. Una volta raggiunti i 40 anni e oltre, diventa fondamentale dormire una quantità minima, da qualche parte nell'intervallo minimo di 6-7 ore, con una maggiore quantità ideale per essere in grado di riprendersi da un duro allenamento. Allo stesso modo, cosa e quando mangiamo deve essere affrontato consapevolmente.

Sono finiti i giorni in cui mangiavi fast food e andavi ad allenarti. Niente più abbuffate di cibo spazzatura a tarda notte o serate al bar a bere le nostre birre preferite.


Prima di salire sul tatami, è più probabile che il grappler maturo faccia un buon riscaldamento. Una volta che iniziamo ad avanzare negli anni, inizia ad apprezzare il riscaldamento e lo stretching.

Molti giovani invece cercando di saltare il riscaldamento per arrivare subito alla parte interessante, la tecnica e allo sparring, unici momenti in cui ha senso spendere energie.

Con l'avanzare dell'età, ci rendiamo conto che è tutto interessante e senza un adeguato riscaldamento del nostro corpo, muscoli e articolazioni, è più probabile che ci infortuniamo e perdiamo tempo prezioso lontani dai tatami.


L'aggiunta di attività di recupero come il lavoro di mobilità per le nostre articolazioni e lo yoga può fare molto per aumentare la longevità della nostra carriera nel BJJ. Lo yoga ha un modo per portare sangue e sostanze nutritive ricostituenti ai tessuti e ai tendini che sono stati tesi e maltrattati in classe.


L’OLD MAN JIU JITSU INSEGNA LA PRATICITÀ

Il jiu jitsu del grappler maturo è estremamente pratico.

L'attenzione si concentra su mosse e tecniche che condividono elementi o temi comuni. Il jiu jitsu del grappler maturo è solitamente caratterizzato dall'uso di forti pressioni e prese con l'obiettivo di mantenere l'avversario bloccato in una posizione e incapace di scappare. La pressione che passa dalle ginocchia è un segno distintivo della maggior parte dei praticanti "maturi" perché annulla l'uso di molti degli attuali giochi di guardia basati su flessibilità e mobilità.


Nei grappler maturi, di solito c'è la tendenza ad affinare i fondamenti e i concetti che possono essere il denominatore comune tra più tecniche.

Conoscere un aspetto di una tecnica che è alla base di più tecniche può aiutare la facilità di esecuzione quando vieni messo in una brutta posizione e ne hai bisogno velocemente.


Il jiu jitsu del grappler maturo non riguarda solo la pressione che passa dalle ginocchia e dalla mezza guardia. Ci sono così tanti altri concetti fondamenti che possiamo concatenare per ottenere un gioco pratico e gratificante indipendentemente dall’età e dall’esperienza ed è su questo che si basano le lezioni per Grappler Maturi, Over 40 o Old Man Jiu Jitsu che proponiamo al Combat Club Milano.


Se sei interessato al tema leggi anche: BJJ OVER 40 e Old Man Jiu Jitsu: Un BJJ pensato per gli Over 40


Se sei a Milano, se hai più di 35 anni e se vuoi imparare il Jiu Jitsu & il Grappling in modo efficace avrai capito che i miei corsi sono pensati per te.

42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti