Il primo anno di jiu jitsu brasiliano per una donna

All'inizio potresti voler scappare, prova un'altra lezione.


Riporto una esperienza letta qualche tempo fà.


Ricordo esattamente come ci si sentiva a entrare nella mia prima lezione. Ho preso in prestito un gi che non si adattava correttamente e mi è stato immediatamente detto di iniziare a riscaldarmi.

Ho visto la mia classe di uomini cadere sulla schiena, schiaffeggiando rumorosamente il terreno durante la discesa e facendo capriole sul pavimento.

Stavo sudando pesantemente per il nervosismo prima ancora che iniziasse la lezione. Non avevo fatto una capriola da quando ero adolescente e non avevo idea di come riscaldarmi. Ero completamente pieno di dubbi su me stessa e la mia faccia era rossa come una barbabietola per l'imbarazzo.

Guardando indietro, capisco che ognuno inizia così. Tra l'uniforme e lo sport stesso, è un'attività totalmente straniera per la maggior parte delle persone. Ma è particolarmente terrificante se sei l'unica donna della classe. Ero in inferiorità per altezza e taglia e la quantità di contatto fisico con estranei era davvero snervante.

Dopo il primo mese, ho smesso. Ho inventato un sacco di scuse per non voler andare, ma sapevo in fondo che era perché ero spaventata, ed essere l'unica donna ha contribuito pesantemente a quella paura.

Alla fine, sono tornato. Mi sono obbligata a salire sull'autobus e a non pensare alla lezione finché non fosse iniziata. Ho scoperto che una volta tornato, dopo la lunga pausa, è più facile andarci ancora e ancora. Era come se avessi superato il primo grande ostacolo del BJJ: superare la paura e riprovare.

Ho notato che anche molte altre donne smettono di andare a lezione dopo il primo mese circa. Alla fine o decidono di smettere o di trascinarsi ancora e ancora come ho fatto io. Se stai affrontando questo ora, sappi che è super comune e fai del tuo meglio per tornare indietro ancora una volta . Potresti sentirti come se avessi conquistato un enorme blocco mentale e diventerà molto più facile assorbire le tecniche e le lezioni dopo che la paura iniziale è passata.


Reinventa l'aspetto di "vincere".

Nei miei primi mesi, mi sentivo così frustrata di essere costantemente finalizzata in pochi secondi dalle persone più esperte con cui stavo rotolando. Mi sentivo così impotente. Ad ogni movimento che facevo, mi trovavo in una posizione svantaggiosa: immediatamente con il braccio bloccato o soffocata. In un round di 5 minuti, probabilmente battevo 5-10 volte. Ci sono state molte volte in cui non riuscivo a smettere di piangere a causa di quanto fosse opprimente la situazione. Mi sentivo doppiamente imbarazzata poiché frequentavo spesso classi dominate dagli uomini e non volevo giocare con gli stereotipi di essere debole o eccessivamente sensibile.

Questo rendeva davvero difficile continuare ad andare a lezione quando sapevo che avrei perso o pianto.


Quando ho iniziato a fare progressi, i miei parametri di riferimento per il successo sono cambiati. Se venivo finalizzata solo una volta in un round, mi sentivo abbastanza bene. Se riuscivo a fare un intero round senza essere finalizzata, mi sentivo benissimo. Se ho evitato di essere proiettata e ho cercato di andare per uno o due punti, mi sentivo al TOP. Quando riesci a riformulare quali sono i tuoi parametri di riferimento per vincere, potresti scoprire che stai progredendo più di quanto pensi.


I ragazzi della cintura bianca non sono tuoi amici.

Almeno non quando stai iniziando a combattere. Ci sono grandi squilibri di peso e forza ed è facile farsi male con un ragazzo cintura bianca. Ad esempio, sono stata finalizzata da uno che è scivolato ed è caduto sul mio braccio mentre faceva una tecnica che conosceva vagamente. Ci sono state molte volte in cui ho iniziato a entrare in una buona posizione e mi sono ritrovato improvvisamente sbattuta a terra o sono stat bloccata con un braccio sul collo.

Le cinture superiori maschili mi hanno consigliato di fare attenzione anche all'ego intrinseco in gioco: molti ragazzi di cintura bianca non vogliono perdere contro una donna, specialmente un principiante. Abbi fiducia nel dire "no" alle persone che non ti fanno sentire tranquilla quando ci lotti. Ho incontrato anche meravigliosi uomini cintura bianca che mi hanno chiesto dopo il nostro sparring feedback e se mi sentivo al sicuro o meno. È FANTASTICO - mi piacerebbe vederne di più. Per quanto possa sembrare spaventoso, prova a trovare anche una cintura superiore che possa allenarsi con te in sicurezza e spingerti a migliorare.


Devi trovare la tua tribù.

La maggior parte delle classi miste sarà dominata dagli uomini. Fai le tue cose e trova alcune persone che corrispondono alla tua taglia o hanno più esperienza e allenati con loro. Prova a trovare lezioni aperte per le donne nella tua zona. A volte devi andare più lontano, ma ne vale davvero la pena! Ogni volta che mi sono allenata in un ambiente con più donne, ho imparato così tanto e mi sono divertita un sacco. Con più equilibrio in peso e forza, c'erano così tante altre tecniche che potevo provare. Ho anche sperimentato una comprensione condivisa e una comunità tra le donne nel Jiu-Jitsu per sostenersi a vicenda durante le vittorie e le sconfitte.

Oggi mi sento molto fortunata ad aver trovato un gruppo di donne con cui mi alleno costantemente. Questa è stata una grande ragione per cui sono passato alla mia attuale palestra. Nella mia prima lezione lì, ho trovato tutte le donne così incoraggianti e gentili. C'era un vero senso di cameratismo e di comunità che mi rende entusiasta di allenarmi così tante volte alla settimana. Prova a cercare palestre che abbiano lezioni per donne poiché tenderanno ad avere una piccola comunità di donne lì.

Allenati quando sei in viaggio.

Non solo è un ottimo modo per fare amicizia quando viaggi, ma è anche un modo fantastico per imparare nuove tecniche. L'anno scorso sono stato in Spagna per 6 settimane e mi sono allenata regolarmente. A Valencia mi sono allenato in una palestra composta principalmente da agenti di polizia locale. A Siviglia, mi sono allenata in un corso per principianti con più donne al mio livello. In ogni luogo ho imparato qualcosa di nuovo e ho anche sviluppato la mia fiducia nello sport.

Ti consiglio di inviare un'e-mail alla palestra in anticipo se non sei sicuro che parlino la tua lingua lì. Ad esempio, anche se non parlo molto spagnolo, gli istruttori mi hanno fatto sapere che parlavano inglese prima di entrare.

Prova a competere.

Non ho mai avuto l'intenzione di competere realmente. Mi è sembrato davvero spaventoso. Tuttavia, ho fatto la mia prima competizione lo scorso novembre dopo che il mio allenatore, Teddy, mi ha incoraggiato a farlo. Ho perso la mia partita ma ho imparato tanto. Le mie debolezze sono state scoperte e ho scoperto tonnellate di lacune nel mio gioco. I miei compagni di squadra hanno registrato la mia partita e l'ho guardata per capire dove ho commesso esattamente gli errori.

Amo anche l'atmosfera delle nostre classi che precedono una competizione. Tutti sono sintonizzati, concentrandosi sui piccoli dettagli e pianificando la loro strategia di attacco. Più che mai, ci stiamo costruendo a vicenda, facendo drill dopo le lezioni e dedicando più tempo alla pratica dei dettagli che creano confusione. Alcune delle ragazze prepareranno anche dolcetti per il giorno della competizione per tutti noi! Nonostante il BJJ sia uno sport individualizzato, la stagione delle competizioni ti fa davvero sentire parte di una squadra più grande. Una vittoria per il tuo membro della squadra è come una vittoria per te!

Consiglio vivamente a chiunque legga questo articolo di trovare un allenatore che crede in lei

e provare a competere! Non importa se vinci o perdi. È solo un modo molto veloce per imparare a essere migliore e spingersi fuori dalla tua zona di comfort.


Conclusione 🙌

Il BJJ è uno sport così intenso e intimo dal punto di vista fisico, ma essere costantemente l'unica donna nella stanza può renderlo ancora più difficile. Tuttavia, credo che questa sia tutta una lezione per sviluppare la forza mentale. È davvero facile arrendersi, ma svilupperai grinta combattendo anche quando ti senti sconfitto e rifletti costantemente su come essere migliore. Sono ancora così nuovo in questo sport e sono personalmente entusiasta di quanta più grinta svilupperò negli anni del BJJ a venire.

Se hai il minimo sentore che ti piace il BJJ, trattalo come un incoraggiamento per farti andare in classe in ogni modo possibile. Sentiti libero di contattarci se vuoi parlare di più di questo. Credo in te e buon allenamento!

4 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Via Melegnano Settimo Milanese.  

CombatClubMilano.it è il sito informativo delle attività inerenti gli sport da combattimento in essere presso www.urbanclubmilano.it