Lo sport è l'antidoto a questa società.

La società neoliberista, in cui siamo immersi da 40 anni, ha prodotto un individualismo che assegna tutte le responsabilità per il successo, o il fallimento, a un individuo atomizzato, isolato, condannato a una vita di perenne competizione senza nessuna connessione con altre persone, con comunità o con società, relegato allo status di consumatore.


Alla luce di questa lettura, non mia, della società e dell’individuo, mi spiego la sempre crescente popolarità del jiujitsu brasiliano, che non offre solamente fitness, non offre solo la capacità di difendersi, ma offre una comunità a cui aderire, con un posto per tutti e dei passi condivisi di crescita in seno alla stessa, offre regole chiare e lealtà.


L’ accademia di Jiu Jitsu Brasiliano offre una connessione, con gli altri frequentatori senza i quali non puoi crescere nella pratica, basata su uno scambio equo, la tua energia per la mia, il tuo tempo per il mio, le tue tecniche per le mie, il tuo sudore per il mio sudore fino ai tuoi sacrifici per i miei.


La comunità della tua palestra di Jiu Jitsu Brasiliano bilancia lo spaesamento generato dalla società detta civile, in cui siamo immersi in apnea tutto il giorno per arrivare a tirare una boccata d’aria sul tatami. Credo che sia per questo che spesso si usa dire che il Jiu Jitsu ha salvato le vite.

Mi piace pensare di dare una alternativa a chi sale sul mio tatami alla Combat Club Milano.

3 visualizzazioni

Via Melegnano Settimo Milanese.  

CombatClubMilano.it è il sito informativo delle attività inerenti gli sport da combattimento in essere presso www.urbanclubmilano.it